Attività ASTRIS

/Attività ASTRIS/

NGC 3199

NGC 3199 è una rilucente nuvola cosmica nella costellazione australe della Carena, che dista circa 12.000 anni luce ed è ampia circa 75 a.l. La sua forma arcuata è generata dall’ onda d’urto dei venti stellari emessi dalla stella centrale (HD89358), una Wolf-Rayet massiccia e caldissima dalla breve vita, che viaggia a circa 60 Km/sec nell’uniforme mezzo interstellare circostante, alterandone la forma. L’intensa radiazione ultravioletta ionizza e fa brillare l’Idrogeno, reso evidente in questa ripresa con filtro Astrodon a banda stretta in Halfa.

Tele remotizzato: Planewave 20″ CDK, 510mm 2280mm, f/4.5. CCD: FLI ProLine PL6303E raffreddata a T -35°C. Montatura: Planewave Ascension 200HR. Sito: Siding Springs Observatory,NSW, Australia.

Posa totale : 1 ora ( 6 x 600 sec, calibrate con Dark e Flat ). Elaborazione: PixInsight, Photoshop.
06-03-2017 ripresa ed elaborazione Mauro Di Lorenzo

2017-03-06T20:47:18+00:00 6 marzo 2017|Notizie Profondo Cielo|

Eskimo Nebula NGC 2392

Astronomia estrema “sotto i lampioni di Fiumicino” con filtro UHC e Canon 500D, strumento C11 Edge HD focale 2800 f/10 montatura EQ8 100 pose da 10 secondi sulla Eskimo senza autoguida. Immagine croppata e ripresa da Giuseppe Fiorentini.

2017-03-06T17:19:18+00:00 27 febbraio 2017|Notizie Profondo Cielo|

ASTRIS – Nuove Iscrizioni 2017

Loading...

Vorresti unirti ai nostri progetti? Hai già un telescopio e vorresti fare osservazione in compagnia oppure sei un astrofilo teorico e desideri mettere in pratica le tue conoscenze?

Vuoi confrontarti sui temi dell’astronomia con degli esperti ? Desideri condividere le tue idee?

Diventa socio ASTRIS, da gennaio 2017 sono aperte le iscrizioni, se sei interessato a condividere un’esperienza dinamica e piacevole sei il benvenuto.

 

Perché iscriversi?

  • Partecipare a conversazioni astronomiche
  • Fruire dell’Osservatorio
  • Servirsi della strumentazione disponibile
  • Partecipare a programmi di studio e osservazioni al telescopio
  • Partecipare a sessioni di astrofotografia (anche con la propria strumentazione)
  • Partecipare ai progetti di ricerca e divulgazione
  • Usufruire di un vasto materiale cartaceo a sfondo astronomico

 

L’iscrizione si può formalizzare compilando l’apposito modulo, qui allegato, la quota associativa annuale 2017 ha un costo di 30,00 euro, è possibile utilizzare il bonifico bancario o direttamente PayPal:

Modulo domanda di iscrizione file .doc

2017-03-06T17:20:20+00:00 27 febbraio 2017|Notizie, Notizie Eventi|

Opposizione Marte 2016

Identificazione delle principali strutture geologiche marziane reso possibile grazie alle riprese durante l’opposizione del 2016.

Telescopi utilizzati C8 e C11, lenti di Barlow 2x, 3x, 5x utilizzati a seconda del seeing della serata.

Nomenclatura cartografia di Ralph Aeschliman

 

Riprese G. Battisti, G. Fiorentini

elaborazione A. Di Pasquale

2017-03-06T17:20:32+00:00 6 febbraio 2017|Notizie, Notizie Sistema Solare|

Tripletto del Leone

il Tripletto del Leone in una singola foto da 10 minuti ripresa da Giuseppe Fiorentini presso il nostro osservatorio il 14 gennaio. Tele WO 110mm F/7 e SBIG ST-2K color Dual CCD a T -15°C.

Elaborazione con Pixinsight e Photoshop di Mauro Di Lorenzo.

Note:
Il nord dell’immagine è a sinistra, la galassia NGC 3628, anche denominata UGC 3650/VV 308/Arp 317, risulta perturbata e con un cospiquo strato scuro di polveri e si presenta di taglio; dista da noi 30 milioni di anni luce ed ha un diametro di 130.000 anni luce.
La galassia in alto a destra è M 65 (NGC 3623), denominata anche VV308/Arp 317 è in coppia con la galassia NGC 3627, sono evidenti filamenti di assorbimento; trattasi di spirale di tipo “Sb”, dista da noi 30 milioni di anni luce ed ha un diametro di 80.000 anni luce.
La galassia in basso a destra è M 66 (NGC 3627), denominata anche VV308/Arp 317 è in coppia con la galassia NGC 3623, è una spirale di tipo “Sb”; ha una grossa concentrazione all’estremità del braccio meridionale, dista da noi 25 milioni di anni luce ed ha un diametro di 60.000 anni luce. (fonte Atlante grafico delle galassie- UAI editore)

2017-03-06T17:21:13+00:00 14 ottobre 2016|Notizie, Notizie Profondo Cielo|