Ebbene Sì, “Un salto nel Cosmo” questo è il sottotitolo della seconda edizione dell’Atlante, grafico e fotografico, delle galassie.

Dal 2007, anno della pubblicazione della prima edizione a cura della U.A.I. e distribuita a tutti i soci dell’epoca in un’unica soluzione, sono trascorsi 14 anni ed una nuova edizione viene riproposta in una nuova veste, rivista e notevolmente migliorata.

Ad arricchire il prezioso volume la bellissima presentazione del Dr. Gianluca Masi, astrofisico, astronomo e curatore dei corsi di astronomia presso il nuovo Planetario di Roma da svariati anni e grande divulgatore della scienza di Urania.

Per chi non avesse avuto modo di vedere la prima edizione, presentata dal compianto ed illustre Prof. Paolo Maffei, i cui autori furono all’epoca D. Azzaro, C. Del Sole, G. Battisti, consisteva nel fornire utili informazioni sui dati fondamentali di 1.425 galassie australi e boreali, resi in forma grafica e arricchita con immagini in bianco e nero che coprivano all’incirca il 30% della totalità.

Chi ebbe modo di avere sotto mano la prima edizione la definì una preziosa guida indispensabile prima di intraprendere una sessione osservativa o fotografica nell’affascinante Universo delle galassie (chi avesse il desiderio di volerla consultare è disponibile nel sito dell’Associazione cliccando su questo link).

La cosa più significativa della seconda edizione sono le immagini tutte a colori e rappresentano il totale delle galassie descritte. Anche la parte grafica è migliorata sensibilmente, in quanto arricchita da disegni, in cui i colori aiutano il lettore a interpretare più schematicamente e velocemente i dati del testo.

Questa seconda edizione, la cui realizzazione ha richiesto un anno di impegno, è consistita in una rielaborazione del materiale e dei testi della prima, i quali ne costituiscono la base. Giancarlo Battisti ha curato con particolare attenzione la parte tecnico-scientifica, aggiornandone il contenuto a seguito delle novità maturate da oltre un decennio ad oggi, Luigi Perrone e Andrea Di Pasquale, invece, si sono occupati dell’impaginazione del lavoro, della revisione dei testi, dell’arricchimento della parte grafica e della ricerca delle immagini, che ne costituiscono la parte illustrativa.

In conclusione non resta che rimettersi al giudizio del lettore, l’unico demandato ad approvare o meno la validità del lavoro fatto.