L’Associazione ASTRIS

/L’Associazione ASTRIS
L’Associazione ASTRIS 2017-10-07T01:29:34+00:00

L’ASTRIS, costituita nel 1990, riunisce appassionati d’astronomia con lo scopo di metterne in comune le esperienze e di divulgare tra il pubblico la conoscenza dell’Universo. Inizialmente limitata ai dipendenti di Telecom Italia, è oggi aperta a tutti.
L’ASTRIS ha realizzato numerose iniziative culturali per il pubblico con conferenze e osservazioni ai telescopi dell’Associazione (“Al Pincio sotto le Stelle”, “Oltre il Cielo”, “Settimana dell’Astronomia alla Protomoteca”) in collaborazione con la Società Astronomica Italiana (SAIt), l’Unione Astrofili Italiani (UAI), l’Osservatorio Astronomico di Roma, il MIUR e il MUSIS, tutte su incarico del Comune di Roma nell’ambito dell’Estate Romana. Hanno partecipato famosi astronomi con grande affluenza di pubblico. Analoghe manifestazioni si sono tenute per conto del Parco dei M. Simbruini nei sette comuni di quel comprensorio e, per quanto riguarda Subiaco, a Santa Scolastica e al Castello.

L’ASTRIS ha partecipato nel 1996 alla Commissione del Comune di Roma per il nuovo Planetario su delega della varie Associazioni romane di astrofili.

È stato presidente onorario dell’Associazione l’illustre professor Giorgio Fiocco, accademico dei Lincei, fino alla sua scomparsa nel 2012.
L’Associazione nel 1996 è stata presente in Antartide (baia di Terranova) nella persona di un suo socio partecipante alla spedizione scientifica italiana dell’ENEA. La sua ricerca riguardava la radiazione cosmica di fondo. Una bandierina dell’ASTRIS è stata riportata in Italia con le firme di tutti i componenti la spedizione.

Grazie a un originale lavoro grafico e fotografico di soci ASTRIS, è stato pubblicato dalla UAI un “Atlante grafico delle Galassie” apprezzato dai Proff. Piero Tempesti e dal compianto Paolo Maffei. E’ in elaborazione un analogo “Atlante grafico delle Nebulose Planetarie”.

Oltre alle attività divulgative per il pubblico, l’ASTRIS  ha organizzato per i propri soci l’osservazione e la condivisione di fenomeni celesti di particolare rilevanza (eclissi solari e lunari, occultazioni lunari, passaggio di comete ecc).

L’Associazione, sin dalla sua costituzione, ha anche perseguito il progetto di un Osservatorio Astronomico sociale e ha infine ottenuto dal Comune di Cervara di Roma la realizzazione dell’Osservatorio Astronomico la cui gestione è stata affidata appunto all’ASTRIS. L’osservatorio è stato intitolato al nome di “Claudio Del Sole”, artista e astrofilo venuto a mancare nel 2005. L’Osservatorio svolge funzioni sia di ricerca scientifica da parte dei soci che di divulgazione per il pubblico e le scolaresche.